• Ozono terapia senza aghi
  • Poliambulatorio Moraschi - Palazzolo - Brescia
  • Esame posturale computerizzato - Palazzolo - Brescia
  • Massaggio fisioterapico - Palazzolo - Brescia
  • Fisiokinesiterapia - Palazzolo - Brescia

Prestazioni

riabilitazione
ozono terapia senza aghi sorazon moraschi

Sotto il controllo dei nostri dottori laureati in Fisioterapia, i pazienti sono seguiti e controllati durante le terapie, i trattamenti e gli esercizi muscolari.

Di seguito una galleria con le descrizioni dei nostri trattamenti e prestazioni riguardo la riabilitazione e la fisioterapia.

 

Il poliambulatorio dispone attrezzature d'avanguardia per le più moderne terapie fisioterapiche.

Presso il centro si eseguono i seguenti trattamenti:

-Massoterapia

-Riabilitazione FKT

-Ginnastica del pavimento pelvico

-Esame Posturale computerizzato

-Ginnastica Posturale e correttiva

-Tecar

-Seqex

-Onde d'urto - indolore

-Ozono Terapia - senza aghi , SORAZON

-Laser

-Crioterapia

-Elettrostimolazioni

-Jonoforesi

-Magnetoterapia

-T.E.N.S.

-Ultrasuoni

-Taping Neuromuscolare

-Medicina estetica

Richiedi una consulenza Fisioterapica GRATUITA, il nostro personale costituito da dottori laureati in fisioterapia sarà lieto di riceverti.

visita il nostro sito ufficiale:
www.poliambulatoriomoraschi.it

 

Riabilitazione o chinesiterapia

 

Riabilitazione ortopedica e neuromotoria.

  • Trattamenti fisioterapici per il recupero dell'articolarità e del tono-trofismo muscolare in seguito ad infortuni muscolo-articolari.
  • Riabilitazioni posto operatorie.

La chinesiterapia, definita come "l'arte di guarire che utilizza tutte le tecniche del movimento" comprende un insieme di terapie che utilizzano diversi agenti fisici (acqua, elettricità, onde, calore, ecc.) e che si completano a vicenda a seconda dell' affezione.


Il campo di azione della chinesiterapia si è notevolmente esteso soprattutto negli ultimi anni; essa viene impiegata per numerose malattie, affezioni, deficienze generali o particolari e relativi postumi. Pur essendo una sola disciplina, si tende, per facilità di comunicazione, a suddividere la riabilitazione inriabilitazione ortopedica e riabilitazione neurologica.

Noi consideriamo la chinesiterapia in un ottica più vasta: il chinesiterapista non si può infatti limitare alle sole tecniche di movimento e deve poter ricorrere con cognizione di causa alle tecniche ausiliarie annesse che le permettono di ottenere la massima efficacia nel trattamento. Tutto ciò deve avvenire naturalmente in una perfetta collaborazione con il medico curante.

Tecniche di base della riabilitazione.

 

MOBILIZZAZIONI
Le mobilizzazioni comprendono tutti i movimenti praticati volontariamente dal paziente (mobilizzazioni attive) e tutti i movimenti eseguiti da una forza esterna al paziente, ovvero il fisioterapista (mobilizzazioni passive).
Le mobilizzazioni hanno l'obiettivo,da un punto di vista articolare, di prevenire le retrazioni tendinee, da un punto di vista muscolare, di diminuire le contratture e provocare l'allungamento di un gruppo muscolare, da un punto di vista neurologico, di restituire le immagini motorie ed evitare la perdita dello schema corporeo, da un punto di vista circolatorio, di nutrire i tessuti evitando osteoporosi ed edemi da stasi.

Rafforzamento muscolare

 

Il termine rafforzamento muscolare o tonificazione muscolare ha il significato di incrementare o migliorare il tono muscolare. Oggi si insiste nell'impiegare il termine "rafforzamento neuro-muscolare" per accentuare le procedure di apprendimento neuro-motorio presenti in tutte le tecniche di rinforzo isotonico e isometrico. La distribuzione preferenziale in alcuni muscoli delle fibre lente e di quelle rapide orienteranno la scelta del fisioterapista a seconda del fine prescelto nel rafforzamento muscolare: forza, velocità, resistenza o coordinazione.

Ginnastica medica

 

La riabilitazione si basa sul movimento: gli esercizi di ginnastica possono essere quindi impiegati vantaggiosamente durante i trattamenti terapeutici.
E' evidente che il fisioterapista dovrà scegliere ogni esercizio con cura in funzione dell'affezione da curare o della deformazione da correggere, per aiutare il paziente a prendere coscienza della posizione corretta che dovrà adottare giorno dopo giorno.

ESERCIZI FUNZIONALI
Lo scopo di tali esercizi è quello di reintegrare gradualmente il paziente alla vita di tutti i giorni e di aiutarlo a ritrovare la propria indipendenza. Per realizzare tale fase, il fisioterapista deve conoscere le possibilità di recupero del proprio paziente e sapere quali sono i gesti che dovrà e potrà fare a casa e sul lavoro. Occorre quindi insegnargli a ritrovare e coordinare i gesti ed ad esprimere la forza necessaria per ognuno di questi.
Tra gli esercizi funzionali, occorre riservare un posto di particolare importanza alla RIEDUCAZIONE ALLA DEAMBULAZIONE. Tale rieducazione termina, dopo stadi intermedi, con la vera e propria riabilitazione propriocettiva, vale a dire con l'impiego di piani instabili (tavole, tavole a dondolo, grandi palloni, ecc.).


RIALLENAMENTO ALLO SFORZO
Lo scopo di questa fase della rieducazione è quello di aiutare il paziente a recuperare il massimo delle sue forze, di insegnargli a resistere allo sforzo e a recuperare la precisione e l'efficacia del movimento, per poter quindi rispondere alle esigenze della vita quotidiana.

POLIAMBULATORIO MORASCHI | 1, Via Mons. Zeno Piccinelli - 25036 Palazzolo Sull'Oglio (BS) - Italia | P.I. 02561240983 | Tel. +39 030 7401541 | Fax. +39 030 7401541 | fisiomoraschi@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy